Ottenere il rilascio di certificati online

Ottenere il rilascio di certificati online

Il servizio di rilascio dei certificati anagrafici online consente di ottenere e stampare in formato PDF con QRCode certificati senza recarti allo sportello.

Nel rispetto di quanto previsto dal Decreto del Presidente della Repubblica 30/05/1989, n. 223, art. 33 potrai richiedere l'emissione di certificati relativi:

  • a te o a un componente del tuo nucleo familiare 
  • a un qualsiasi cittadino residente nel Comune.

I certificati possono essere rilasciati in carta semplice o in bollo, in relazione all’uso al quale sono destinati.

Per l'autenticità del certificato consultare il portale www.timbro-digitale.it inserendo cognome, nome e il codice ID riportato sotto al QRCode, oppure utilizzare direttamente il QRCode presente sul certificato.

Scarica un certificato per te o un componente del tuo nucleo familiare

 

Scarica un certificato per un cittadino residente nel Comune

 

Attenzione: il servizio è accessibile dopo esserti autenticato.

Nei casi previsti puoi anche rilasciare dichiarazioni sostitutive di certificazione e dell'atto di notorietà. In questo caso, accedendo al servizio di ANPR potrai verificare i tuoi dati anagrafici e ottenere in visura o in stampa autocertificazioni precompilate pronte da firmare, consegnare o inviare.

Accedi al servizio di ANPR

Approfondimenti

Certificati in uso bollo

Se l’uso per cui è richiesto il certificato prevede l’assolvimento dell’imposta di bollo, prima di accedere al servizio devi acquistare una marca da bollo da 16,00 €.

In questo caso il sistema non consente la stampa del certificato se prima non viene registrato il numero identificativo o seriale della marca da bollo acquistata, che deve obbligatoriamente avere data pari o antecedente a quella del certificato.

Una volta scaricato il certificato dovrai incollarci la marca da bollo e non potrai più usarla per altri scopi.

Il Comune conserva il duplicato informatico del certificato emesso, con l'indicazione del codice numerico indicato dal cittadino, per i tre anni successivi all'emissione per consentire all'Amministrazione finanziaria gli accertamenti previsti dal Decreto del Presidente della Repubblica 26/10/1972, n. 642, art. 37.

Puoi trovare questa pagina in

Ultimo aggiornamento: 09/03/2021 10:10.38